In occasione della consegna delle
.
Borse di Studio “Maria Teresa Ambrosetti” per studenti di Matematica,
per l’anno 2017,
.
Il Prof. Paolo Scarpat 

Docente di Matematica e Fisica, Membro della Commissione per la Borsa di Studio
.
terrà una conferenza sul tema:
.
Geometria algebrica e Geometria tropicale

.

Giovedì 25 maggio 2017 alle ore 17.30
in Palzzo Tosio, via Tosio 12


   L’introduzione delle coordinate nella risoluzione di problemi geometrici, ad opera di Descartes e Fermat, può essere vista come progenitrice della geometria algebrica.

   Nata come studio di curve del piano definite da un’equazione polinomiale, tra fine Ottocento e inizio Novecento la geometria algebrica ebbe ampio sviluppo grazie alla scuola italiana, i cui contributi posero le basi per un settore di ricerca caratterizzato dal fecondo intrecciarsi di algebra e geometria: questioni geometriche possono essere affrontate algebricamente e l’interpretazione geometrica di enunciati algebrici getta nuova luce sui loro significati.

In tempi molto più recenti, alla geometria algebrica classica si è affiancata la geometria tropicale, così denominata in onore del matematico brasiliano Imre Simon. La geometria tropicale si è rapidamente affermata come ambito a sé stante, studiando enti geometrici “semplici” che permettono di dimostrare teoremi sui complicati oggetti della geometria algebrica classica. Al tempo stesso, il suo campo di applicazione va ben oltre quello interno alla matematica, come mostra il suo impiego nell’ideazione di aste a prodotti misti in economia e nella costruzione di alberi filogenetici in biologia.


   La Borsa di Studio per studenti di Matematica, intitolata a Maria Teresa Ambrosetti, studiosa della disciplina e docente della medesima presso l’Istituto Nautico di Venezia, venne istituita, in sua memoria, dalla sorella Luigia Ambrosetti, figura eclettica di scienziata che, per molti anni fu direttore del Laboratorio di Igiene e Profilassi della Provincia di Brescia. A tale liberalità, volle unire anche un munifico lascito al nostro antico Ateneo, a riconoscimento delle attività qui svolte, nel tempo, in favore della promozione del sapere a Brescia.

   È questo il dodicesimo anno che l'Ateneo di Brescia onora l’impegno assunto di erogatore delle Borse di Studio Ambrosetti, secondo i dettami e la volontà della Donatrice, e attraverso la collaborazione, attenta e oculata, di un’apposita Commissione.   (pfb)