A seguito del successo riscosso, viene riproposta la rappresentazione scenca

Il Filosofo e la Regina

di Maurizio Lovisetti (voce narrante)
.

Attori:

Annalisa Santini (la regina Cristina di Svezia)
Daniele Squassina (il filosofo René Descartes)
.

Musicanti:

Dorina Frati al mandolino

Maurizio Lovisetti alla chitarra
.

Venerdì 26 maggio 2017, alle ore 17.00
in Palazzo Tosio, Via Tosio 12.


   In un gelido mattino del gennaio 1650 la giovane regina Cristina di Svezia attende con impazienza il filosofo e matematico René Descartes, convocato d’imperio a un’ora per lui assolutamente impensabile.

   Si discuterà, oggi, di geometria, in particolare della misura della circonferenza e dell'area del cerchio, per trovarne e dimostrarne le regole. Ci si imbatterà così, avverte lo studioso francese, in un numero molto particolare - π il cui valore non si riesce a determinare con esattezza, ma solo con precisione indefinitamente crescente.

   Il dialogo si muove tra istanze di metodo, principi scientifici, dimostrazioni geometriche, capacità e limiti della ragione umana. E grazie anche alle ironiche osservazioni della sovrana, la lezione si trasforma in un'autentica indagine filosofica, che travalica gli aspetti strettamente matematici.

   La rappresentazione, offerta in forma scenica, è accompagnata da immagini e brani musicali d'epoca, che danno corpo alla discussione tra i protagonisti e contribuiscono ad ambientare la vicenda nella secentesca corte della regina di Svezia.